Giro d'Italia 1982, potenza espressa sulla salita di Montecampione

Al trentennale di questa tappa (che tra l'altro partì dal mio paese!) alcuni dati interessanti estrapolati dal video:
tempo di scalata di Hinault fino al bivio per il passaggio in mezzo al "centro abitato" di Alpiaz (l'arrivo non fu diretto al "laghetto"), cioè fino al bivio per via Fodestal (mappa bivio sulla strada principale situato a 400m allo scollinamento al laghetto)=



30' netti
alla media di 19,8 Km/h (sono poco meno di 10Km sempre considerando quel bivio posto prima dell'abitato)
VAM di ~1650m/h il che vista la pendenza media (8,2% sempre al bivio sopra indicato) porta ad un calcolo indiretto ma abbastanza attendibile di una prestazione con potenza relativa di ~5,85 W/Kg
[dove W/Kg = VAM (m/hour) / (Gradient factor x 100)]
Da più fonti il peso di Hinault viene riportato attorno ai 68 Kg il che porta ad una prestazione di potenza assoluta di circa 390-400W, valori confermati anche da questo interessante articolo

Da altro modello i valori sono ancora similari andando a 405W/68Kg=  ~5,95 W/Kg



Il tutto senza considerare condizioni atmosferiche/parziale effetto scia ma altresì non condizionato particolarmente dall'altitudine visto che il bivio sopra indicato è posto a 1060m s.l.m
Dati particolarmente interessanti vista sia la brevità della tappa sia il fatto che quindi la salita fu affrontata in condizione di totale "freschezza" (a differenza di quanto accade nei tapponi).

P.S. nel Giro 1998 la coppia Pantani-Tonkov impiegò ~80'' in meno per percorrere questo medesimo tratto (secondo +/-)


1 commenti:

Anonimo ha detto...

Interessante.

ARTICOLI POPOLARI

 
massarob.info Copyright © 2009 Blogger Template Designed by Bie Blogger Template